Theremin - Thereminovox - Eterofono - Teremin - Tereminofono

Il Theremin nome italianizzato in Eterofono o Thereminovox fu il primo apparecchio elettrico che destò un certo interesse nella storia degli strumenti elettrici, e che continua a riscuotere un certo interesse per la sua fantasiosa tecnica esecutiva.

Costruito tra il 1919 e il 1920 dal russo Leon Termen (cognome francesizzato in Theremin),

Il Theremin veniva alimentato con batterie a secco, ed era costituito da una piccola cassa di legno sormontata da due piccole antenne di diversa altezza.

Il suono veniva generato sfruttando i battimenti prodotti da due oscillatori ad alta frequenza (300 khz), ed era inviato ad un filtro passa bassi.

Quindi dopo aver soppresso tutte le componenti acute il suono veniva amplificato e diffuso tramite altoparlante.

 



La tecnica di esecuzione allo strumento era abbastanza singolare, infatti l'esecutore si poneva davanti all'apparecchio, e muovendo le mani sopra le antenne suonava Il Theremin.

Gli intervalli venivano prodotti in relazione della posizione della mano sulle antenne.
Questo accadeva in quanto il circuito di generazione del suono era composto da un oscillatore a frequenza fissa, e da uno controllato in frequenza dalle variazioni di capacità del campo elettrostatico prodotto dalla mano sopra le antenne dello strumento.

Il Theremin è suonato muovendo delicatamente le mani vicino a due antenne, una controlla il volume, e l'altra la frequenza dei suoni emessi.


Principio di funzionamento del Theremin

Ma come funziona il Theremin ?

Se si mixano insieme i segnali emessi da due oscillatori RF (Radio Frequency), si otterranno in uscita diverse frequenze.

Le frequenze più importanti per la costruzione del suono sono la somma e la differenza ottenute dalle frequenze degli oscillatori miscelati (Il principio per cui miscelendo due segnali si ricava un terzo segnale è chiamato heterodyning).

 


Principio di funzionamento del Theremin


Ad esempio se misceliamo un oscillatore con frequenza di 500 KHZ con un'altro della frequenza di 501 KHZ, la somma è di 1001 KHZ (non udibile), mentre la differenza tra i segnali è 1 KHZ, che diventa un suono perfettamente udibile.

A questo punto sembra logico chiedersi perchè utilizzare il suono prodotto per differenza da due oscillatori RF, se ci occorre un unica frequenza audio...?

La spiegazione di tutto ciò risiede proprio nel principio di funzionamento del Theremin, e di come viene suonato.

Muovendo la mano in prossimità dell'antenna si cambia la frequenza di un oscillatore LC.

In un oscillatore LC, la frequenza è determinata dal valore di un'induttanza (L), e dal valore di un condensatore (C).

Se si connette un'antenna al condensatore, l'antenna funzionerà come una carica un'extra al condensatore, e quindi andrà a variare la frequenza dell'oscillatore.

Muovendo le mani intorno all'antenna si varierà quindi la capacitanza del condensatore, e con essa la frequenza dell'oscillatore.

Questi cambi sono comunque molto piccoli, meno dell' uno percento.

Se l'oscillatore è da 1 KHZ, la variazione di frequenza sarà di solo 10 HZ. Invece con un oscillatore a 500 KHZ la variazione del 1 % è di 5000 Hertz.

Quindi se misceliamo un oscillatore che produce una frequenza fissa di 500 KHZ, con un'altro variabile dall'antenna a 505 KHZ, otterremmo un segnale audio che va da 0 a 5000 Hz, consentendo quindi di produrre suoni che coprono un'estensione tra le 3 e le 5 ottave musicali.

Per cambiare il volume dei suoni prodotti si utilizza un circuito analogo collegato ad una seconda antenna.

L'oscillatore fisso è sempre ad alta frequenza ad esempio 200 KHZ, e l'altro in parallelo collegato all'antenna del volume è sempre di frequenza 200 KHZ in modo da produrre un abbattimento del segnale udile (la differenza dei segnali è uguale a zero) con la mano che tocca l'antenna.

Allontanando la mano dall'antenna si sposta la frequenza dell'oscillatore LC che rettificato va ad alzare il volume del segnale audio.

Anche il principio di funzionamento delle Onde Martenot si basa sulle teorie sviluppate da Theremin.

 


Nonostante le notevoli difficoltà derivanti dalla tecnica di esecuzione del Theremin, e alle imperfezioni costruttive (ad esempio l'uso di un semplice potenziometro a pedale per l'inviluppo), diversi compositori si interessarono a questo strumento, inserendolo nelle proprie opere.

Il primo che si servì del Theremin fu A.F.Pascenko. Egli scrisse nel 1923 un Mistero Sinfonico per orchestra, e nel 1929 a New York Joseph Schillinger compose la prima suite aerofonica per Eterofono e orchestra.

Nello stesso tempo Termen apportò alcune modifiche al suo strumento. si accorse ben presto che il sistema di produzione degli intervalli a secondo della posizione della mano sulle antenne non era affatto perfetto, e cosi aggiunse una tastiera ai suoi eterofoni che dal 1930 furono costruiti dalla Radio Corporation of America (RCA), e con i quali Edgar Varese compose nel 1934 il suo Equatorial, per due apparecchi Theremin.

Il Theremin entrò nell'industria cinematografica nel 1945 facendo la sua comparsa nelle partiture del film "Spellbound" di Miklos Rosza, e in "The lost week end" di Billy Wilder. Il suono tenebroso del Theremin servì anche per le musiche di The Day the Earth Stood Still, e di It Came From Outer Space.

 

Documentario sulla storia del Theremin


E' stato prodotto un documentario nel 1994 (un anno dopo la morte di Lev Sergeivich Termen) dal titolo Theremin: An Electronic Odyssey, in cui si narra tutta la storia di Termen e del Theremin, con filmati originali dell'epoca, e interviste con Leon Termen, Clara Rockmore, Robert Moog, etc...

Veramente interessante, assolutamente da vedere per i cultori della Musica Elettronica.


Nonostante il suono del Theremin sia imitabile oggi giorno con qualsiasi sintetizzatore, diversi musicisti continuano ad apprezzare l'espressività, la novità, e l'unicità nell'uso del Theremin.
 
 
Clara Rockmore - Metodo per Theremin


Clara Rockmore è stata la più grande interprete e virtuosa di Theremin.

Il suo Theremin fu costruito personalmente da Leon Termen, ed aveva delle caratteristiche diverse da quelli costruiti in seguito a livello commerciale dalla RCA.

Maggiori informazioni su Clara Rockmore incluse nel metodo per Theremin

Metodo per Theremin di Clara Rockmore DOWNLOAD 768 KB in formato pdf

 


Schemi elettrici, progetti per costruire un Theremin


Raccolta di schemi elettrici per autocostruire un Theremin DOWNLOAD 578 KB in formato rar

Manuale completo (in inglese) dell' ETHERWAVE ® THEREMIN MOOG completo di schema elettrico consigli, tecnica costruttiva e tarature del Theremin prodotto da Moog. DOWNLOAD. 1,4Mb Pdf

 

Schema elettrico del Theremin di Clara Rockmore disegnato a mano da Bob Moog nel 1989 durante la revisione dello strumento. Contiene anche gli appunti e note tecniche prese da Moog durante l'intervento. DOWNLOAD Pdf 188 Kb.

 
 
Software per windows - Emulazione Theremin


Divertentissimo software che emula il suono del theremin.

Non è un applicazione professionale, ma consente di divertirsi suonando un theremin virtuale, usando il mouse che simula le antenne del pitch, e del volume.

Per il suo funzionamento PC Theremin utilizza shockwave (fornito nel file rar). Per l'nstallazione, decomprire i files in una cartella, quindi installare shockwave 8, quindi cliccare sull'icona di pc_theremin.exe


DOWNLOAD PC_Theremin
(4,8 Mb)

 
Video Theremin esecuzione di Clara Rockmore


Un'esecuzione di alto virtuosismo al Theremin
di Clara Rockmore.

 

 

  

 
 
 
Schede tecniche - Vintage electronics instruments
ARP OMNI • String Machine (tastiera violini) 1976
EMS VCS3 • Sintetizzatore monofonico 1970
HONER CLAVINET • Tastiera con generazione del suono a corde e pick up hambucking
ORGANO HAMMOND • Organo elettromagnetico 1934
MINIMOOG • Sintetizzatore monofonico 1971
POLYMOOG • Sintetizzatore polifonico 1975
MELLOTRON • Campionatore primordiale a nastri magnetici 1964
YAMAHA CP 70 ELECTRIC GRAND PIANO • Pianoforte acustico elettrificato da palco 1975
 
Index
Documenti
Synth Zone
Chitarre
Organi
Download
Blog
Links
Info